sabato 6 febbraio 2016

Boccaccio e Bernardino Mei


Una stupenda tela di Bernardino Mei (1612-1676), conservata alla Pinacoteca Nazionale di Siena, ritrae Ghismunda, la protagonista della novella IV,1 del Decameron.

Fonte: Cultura italia
Cliccando su "anteprima dell'immagine" è possibile ottenere un ingrandimento
che permette di apprezzare l'opera nei minimi dettagli


Nella voce curata da Annalisa Pezzo per il Dizionario Biografico degli Italiani si legge, a proposito dell'opera:

"In quest’ultima, oltre a doversi notare la rarità del soggetto, si riscontrerà la crudezza e l’evidenza della descrizione naturalistica del cuore sanguinante dell’amato poderosamente stretto dalla mano della giovane e bellissima protagonista, determinata nel proposito di morte, che si staglia scultorea sul fondo lapislazzulo richiamato dalla veste blu e rosa in raffinato accordo cromatico. Il dipinto, certo uno dei più memorabili dell’artista, potrebbe essere da identificare con la «S. Prassede col cuore» vista da Ettore Romagnoli nel palazzo Bandinelli a S. Agostino (Contini, Pitture senesi..., p. 108)."

Nessun commento: