mercoledì 1 ottobre 2014

Libriamoci. Giornate di lettura nelle scuole




Libriamoci. Giornate di lettura nelle scuole è una importante iniziativa di promozione della lettura che il Centro per il libro e la lettura lancia nelle scuole italiane di ogni ordine e grado.
Le scuole sono invitate ad organizzare attività di lettura ad alta voce nei giorni 29, 30 e 31 ottobre, aderendo alle modalità di partecipazione che saranno rese note sul sito del Centro per il libro e la lettura.
---
Leggere, leggere, leggere...
                      …il 29, 30 e 31 ottobre 2014 non rimane solo un invito silenzioso ma diventa una realtà che risuonerà ad alta voce in tutte le scuole italiane, dalle elementari alle superiori!
Il Centro per il libro e la lettura (MiBACT) e la Direzione generale per lo studente (MIUR) promuovono Libriamoci. Giornate di lettura nelle scuole, e invitano gli istituti scolastici di ogni ordine e grado a partecipare alla prima edizione di questa grande manifestazione.
L’obiettivo è quello di far partecipare gli studenti in prima persona, avvicinandoli ai libri attraverso attività di lettura ad alta voce organizzate con gli insegnanti.
Ma, a condividere l'emozione di leggere in classe, non saranno solo studenti e insegnanti: il programma potrà svilupparsi anche attraverso reading, maratone e incontri speciali che abbiano come protagonisti e “complici” autori famosi, amministratori locali, fondazioni e associazioni culturali.
A disposizione i primi consigli e suggerimenti di alcuni format di letture da organizzare nel proprio istituto.
Presto sarà online una sezione dedicata a Libriamoci in cui gli organizzatori dovranno iscriversi alla banca dati compilando il form di adesione e inserendo le informazioni sull’attività che intendono organizzare e i titoli che verranno letti.
Le attività proposte dalle scuole avranno così piena visibilità sul web e saranno comunicate in maniera virale attraverso i social network.
Invitiamo tutte le scuole a dar libero corso alla propria creatività! (Fonte)

---

Esempi di format suggeriti in un pdf allegato al comunicato precedente:


Libera il lettore che è in te 
Vuoi leggere un testo ad alta voce? Scegli il tuo libro preferito, leggi un passo significativo alla tua 
classe e nomina un compagno sfidandolo a fare altrettanto prima della fine dell’iniziativa (31 
ottobre). Le performance di lettura potranno essere filmate con i telefonini e diffuse sui vostri canali 
social con l’hashtag #Libriamoci 

Letture in scena 
Un libro letto ad alta voce apre tanti mondi quanti sono gli ascoltatori e in ciascuno infinite 
avventure. Se nella scuola è presente un gruppo teatrale o ci sono ragazzi appassionati di 
recitazione, perché non dare vita ai personaggi dei vostri testi preferiti in forma di pièce? Brevi 
adattamenti con i quali incantare i vostri compagni e professori e mettere in scena la fantasia. 

Maratona di lettura 
Gli insegnanti delle classi partecipanti scelgono, d’accordo con i ragazzi, alcuni libri comuni e 
iniziano la maratona: gli alunni si alterneranno nella lettura dei capitoli e, scaduto il tempo, 
passeranno il testimone alla successiva classe. Scoprirete la fine della storia o cederete lasciando 
i vostri eroi in sospeso? 

Ascolta uno scrittore 
Dopo aver selezionato i libri che più vi incuriosiscono, perché non invitare uno scrittore a leggerli? 
E magari l’autore stesso! Si dice che ogni libro ha infinite voci, una per ogni suo lettore: chissà 
allora qual è quella di chi li ha scritti…  

Vi presento il mio libro 
Stanchi di sentirvi consigliare dai più grandi che libri leggere? Ribaltate la situazione: scegliete voi 
il vostro libro preferito, leggetelo ai compagni e a casa ai vostri genitori. Tutti impareranno 
qualcosa su di voi e voi gusterete quei libri in modo nuovo. 

Canzoni in cattedra 
Hai una canzone preferita? Leggi il testo in classe e spiega ai tuoi compagni perché per te è 
speciale. 

Letture mimate 
I vostri insegnanti scelgono alcuni grandi classici e li affidano a lettori neutrali, mentre il resto della 
classe si divide in squadre. Scopo del gioco è far indovinare ai vostri compagni il nome dell’autore 
del brano letto, attraverso il mimo. La squadra che indovina per prima guadagna un punto e si 
arriva ad un massimo di 5. Svolgimento: mentre il lettore recita un brano (non troppo rivelatore) dal 
classico, accanto a lui un rappresentante per ogni squadra (a turni di due sfidanti) cerca di far 
capire il più velocemente possibile chi sia l’autore, mimandone caratteristiche o elementi 
identificativi (ad esempio, se fosse Shakespeare, si potrebbe fingere di tenere in mano un teschio 
con posa pensierosa, o per Bram Stoker mimare un vampiro). 

Letture comparate 
Un libro in lingua originale e le sue traduzioni raccontano davvero la stessa storia? Con i vostri 
insegnanti di lingua straniera, scegliete dei classici e provate a leggere gli stessi brani nell’originale 
e poi in versione tradotta (potere scegliere di confrontare due o tre edizioni italiane oppure la 
traduzione in un’altra lingua straniera): cosa è stato aggiunto, perso o reinterpretato attraverso la 
traduzione? 

Leggendo la scienza 
Anche gli scienziati hanno prodotto grandi narrazioni: i protagonisti non sono singoli uomini ma la 
Terra, il Cosmo, gli animali, l’umanità intera. Hanno interpretato il linguaggio della natura, la 
matematica, ma hanno scritto trattati ricchi di misteri e avventure: cosa ci raccontano le opere e le 
biografie di geni come Galileo, Newton, Darwin, Einstein, Copernico, Keplero? Scopriamo il 
piacere di ascoltare la loro voce (un esempio da cui trarre spunto: http://temi.repubblica.it/iniziative- 
igrandidellascienza/) 

Audiolibro di classe 
Mettete ai voti i vostri libri preferiti e alternatevi a leggere, per intero, quello vincitore: fatevi aiutare 
da qualche compagno o da un tecnico della scuola per registrare le letture (con microfoni, iPod, 
iPhone, iPad o registratori mp3) e divertitevi a comporle. Ecco l’audiolibro della vostra classe! 

La voce dell’esperienza 
Com’era la vita nella vostra città al tempo di genitori e nonni? Com’erano i vostri coetanei del 
passato? Chiedetelo al preside della vostra scuola o a un vostro anziano parente: inviateli in 
classe a leggere brani di romanzi o memorie di autori legati al territorio e fatevi accompagnare in 
un viaggio a ritroso nella Storia. 

Leggi un finale diverso 
Non sei soddisfatto della conclusione del tuo libro preferito? Avresti voluto un lieto fine, un 
“cliffhanger”, uno scontro titanico o la vittoria del cattivo? Hai l’occasione di cambiare la storia: 
scrivi il tuo finale alternativo e leggilo ai compagni. 

La seduzione delle parole 
In un’epoca in cui sembra che solo le immagini possano raccontare emozioni e passioni, torniamo 
a riscoprire il potere della parola: scegliete brani di classici o di autori contemporanei che 
descrivano in modo seducente una passione, una notte d’amore, un fugace incontro, e leggeteli 
alla classe. 

Cinema in classe 
A coppie o a piccoli gruppi scegliete il vostro film preferito e recitate alla classe uno o più passi 
della sceneggiatura. 


Nessun commento: