martedì 22 luglio 2014

I quattro poeti laureati a Busseto


La casa di Antonio Barezzi, il droghiere appassionato di musica e unanimemente considerato lo scopritore del talento musicale di Giuseppe Verdi, di cui divenne prima il mecenate e poi l'amato suocero, è ora la sede di un interessantissimo museo, ricco di memorie e di cimeli verdiani.

Nel 1816 Barezzi aveva fondato la Società Filarmonica Bussetana e il salone della sua abitazione era la sede delle prove e delle esibizioni di un folto gruppo di dilettanti. Il salone conserva l'arredamento originale. Di particolare interesse sono quattro medaglioni, posti agli angoli del soffitto, che rappresentano i quattro poeti laureati Dante, Petrarca, Ariosto e Tasso.

Un particolare del salone con il ritratto di Barezzi.
Sul soffitto, due dei quattro medaglioni







Nessun commento: