lunedì 28 luglio 2014

Anselm Feuerbach e la letteratura italiana (1): Paolo e Francesca


La Collezione Schack di Monaco di Baviera conserva tre quadri del pittore tedesco Anselm Feuerbach (1829-1880), che hanno a che fare con la letteratura italiana e, in particolare, con Dante, Petrarca e Ariosto. Si tratta dei dipinti: Paolo und Francesca [Paolo e Francesca] del 1864, Laura in der Kirche [Laura nella chiesa] del 1865 e Der Garten des Ariost [Il Giardino di Ariosto] del 1862.

Nel primo, il più noto dei tre, come può testimoniare l'enorme mole di immagini che compaiono sullo schermo se si effettua una ricerca con Google,


il pittore descrive il momento in cui i due amanti leggono il libro di Lancillotto e capiscono di amarsi (altri artisti prediligono il momento della morte o quello della punizione infernale, come appare chiaro da una rassegna già segnalata dal nostro blog parecchio tempo fa e ora arricchita di altre versioni. Per approfondire, si può leggere anche l'articolo di Giuliana Nuvoli, Francesca da Rimini e la sua rappresentazione artistica dal Trecento all'età romantica, scaricabile in formato pdf) .

Online (come si vede nell'immagine precedente) sono presenti altri due lavori di Feuerbach. Il primo è un disegno, lievemente diverso ma molto interessante, in cui il libro "galeotto" risulta ben più grande (lo stesso Paolo ne tiene un bordo, mentre nel quadro della collezione Schack l'uomo si porta la mano al viso); inoltre la sontuosa gonna della protagonista, che nel capolavoro monacense occupa quasi metà della tela, è in parte ricoperta da un velo che copre altresì il capo di Francesca (questo tipo di raffigurazione femminile si trova anche in altre tele di Feuerbach come Ifigenia o Medea).

Fonte
Nel secondo lavoro la coppia è presentata specularmente: Paolo e Francesca sono seduti in un giardino lussureggiante, di cui si intravedono la ricca vegetazione e una scala marmorea; il cognato circonda la donna con il braccio, poggiato sulla spalliera del sedile; la gonna è ampia e voluminosa.

Fonte
Simile per impostazione è un'altra opera di Feuerbach: Laura nel parco di Valchiusa. In questo caso la donna è sola e Petrarca la osserva da lontano, dietro a un albero.

Fonte


Nessun commento: