mercoledì 21 maggio 2014

Il logo ufficiale del semestre di presidenza italiana del Consiglio dell'UE


Forse non tutti sanno che il logo ufficiale del semestre di presidenza italiana del Consiglio dell"Unione europea, presentato ieri, 20 maggio 2014, è stato elaborato dagli studenti di una scuola: il Liceo Artistico Design e Tecnico Grafico "Giuseppe Meroni" di Monza.



Leggiamo dal comunicato stampa di Palazzo Chigi:

Sono stati circa 600 i progetti che studenti di ogni età e specializzazione hanno inviato al Ministero dell’Istruzione per partecipare a “La mia Europa è”, il concorso bandito dallo stesso MIUR in accordo con la Presidenza del Consiglio e con il Dipartimento delle Politiche Europee per scegliere il logo.
Studenti di ogni età, dalle scuole elementari a quelle secondarie, hanno partecipato da tutta Italia, con una distribuzione molto variegata. La regione più rappresentata è la Lombardia, da cui sono arrivati 86 progetti. Tanti lavori sono arrivati al MIUR anche da Calabria, Sicilia, Marche, Piemonte e Puglia, con oltre 50 progetti per regione.

Il Ministro Giannini ha anche sottolineato che i numeri mostrano la grande adesione all’iniziativa, il cui obiettivo è stato proprio quello di coinvolgere attivamente le giovani generazioni nella valorizzazione del senso di cittadinanza europea e di renderle protagoniste nel percorso ufficiale di selezione del logo.
Il progetto vincitore è quello del Liceo Artistico Design e Tecnico Grafico ‘Giuseppe Meroni’ di Monza.
Il logo è una rondine stilizzata con i colori dell’Europa e dell’Italia e che – nella descrizione dei ragazzi autori del progetto – è simbolo di amicizia. L’Europa è vista come una grande famiglia che unisce tutti i popoli che ne fanno parte e simboleggia il viaggio, la speranza e la libertà. La rondine è stata stilizzata lasciandone solo i tre elementi più importanti: il becco, rivolto verso l’alto, a simboleggiare il puntare al massimo; le ali, che simboleggiano orientamento, protezione e rispetto; e la coda, che distingue la rondine dagli altri volatili e simboleggia le diversità tra noi europei che pure rimaniamo uniti.
I progetti sono stati vagliati da una giuria composta da rappresentanti delle istituzioni coinvolte nel concorso e da due esperte di brand e grafica pubblicitaria. In particolare tra le motivazioni della scelta, la dott.sa Susanna Bellandi, una carriera internazionale brand management, ha citato il parallelo dell’Unione Europea come simbolo di libertà a cui rimanda la rondine. La rondine è anche simbolo di primavera e quindi di rinascita, di nuovo inizio. Tra le motivazioni anche quella tecnica per cui il logo è graficamente molto elegante e Italia ed Europa sono unite sia nel segno che nei colori.
Per i ragazzi dello IED, che invece hanno eseguito il lavoro di perfezionamento e adattamento per le varie declinazioni, il logo è risultato molto interessante sul piano grafico “perché mette in evidenza dal punto di vista percettivo un segno essenziale e sintetico nel rappresentare la rondine”.


Nessun commento: