lunedì 11 novembre 2013

Il progetto "Itinerari della Grande Guerra - Un viaggio nella Storia"


Il progetto interregionale Itinerari della Grande Guerra - Un viaggio nella storia coinvolge le regioni Friuli Venezia Giulia (capofila del progetto), Veneto, Lombardia, e le province autonome di Trento e Bolzano.

"Il suo obiettivo è la valorizzazione in chiave turistica di questo straordinario patrimonio storico e culturale in modo da renderlo fruibile a tutti gli appassionati e a chiunque voglia conoscere un'importante parte del passato non solo italiano ma europeo.

Il portale "Itinerari della Grande Guerra" è stato sviluppato nell'ambito dell'omonimo progetto con l'obiettivo di offrire uno strumento utile ed interessante per tutti coloro che desiderano scoprire i luoghi, gli itinerari e un po' di storia della Prima Guerra Mondiale nelle aree coinvolte." (Fonte)

Strumenti utili a fine didattico:

* Muovendosi sulla linea del tempo è possibile visualizzare i principali avvenimenti.

Un esempio di visualizzazione degli avvenimenti collegati alla linea del tempo
* Grazie a una mappa interattiva si possono individuare i luoghi più interessanti, come musei, monumenti, itinerari e così via.

Una delle mappe interattive
* Una sezione è dedicata ai protagonisti.

* Un'altra al tema dei nuovi strumenti bellici: aerei, carri armati, bombe a mano, lanciafiamme, mazze ferrate e armi chimiche.

* Il portale è corredato da un ricco apparato fotografico: una prima serie di immagini riguarda i punti di interesse; un'altra serie, intitolata "Scatti di guerra", presenta fotografie dell'epoca appartenenti ai Civici Musei di Storia e Arte di Trieste, alla Fondazione Museo Storico del Trentino, al Museo Storico italiano della Guerra di Rovereto, al Museo Civico del Risorgimento di Bologna e Consorzio Culturale Monfalconese.


* Vi sono infine alcuni filmati d'epoca, della Cineteca del Friuli.

Uno dei filmati
* La sezione intitolata "La Grande Guerra vista dai ragazzi" presenta un tour virtuale attraverso i siti della Prima Guerra Mondiale a Udine, curato dagli studenti dell'Istituto "Bonaldo Stringer" nell'ambito del progetto "Due passi per la capitale della Grande Guerra".

Nessun commento: