sabato 20 aprile 2013

Musiche su testi di Boccaccio: ''Come in sul fonte fu preso Narciso''

Leggi il testo di Boccaccio [Rime, XXXIII] dal sito interbooks.eu:

Come in sul fonte fu preso Narcisso
da sé da sé, così costei, specchiando
sé, sé ha preso dolcemente amando.

E tanto vaga se stessa vagheggia,
che, ingelosita della sua figura,
ha di chiunque la mira paura,

temendo sé a sé non esser tolta.
Quel che ella di me pensi, colui
sel pensi che in sé conosce altrui.

A me ne par, per quel ch'appar di fore,
qual fu tra Febo e Danne, odio e amore.

Ascolta la versione musicale di Lorenzo da Firenze, a cura dell'Ensemble Micrologus [dal CD Landini e la musica fiorentina]:


Nessun commento: