giovedì 25 aprile 2013

For Ferramonti - Memoria 70 x 25


Il campo d’internamento Ferramonti fu allestito in Calabria nell’estate del 1940. La Fondazione Ferramonti fu promossa nel 1988 da Carlo Spartaco Capogreco); non si è interessata solo del campo d’internamento omonimo, ma ha svolto un ruolo significativo anche rispetto all’insieme degli studi sull’internamento civile fascista e dell’azione socio-culturale volta alla riscoperta e alla salvaguardia dei “luoghi di memoria”.

Leggi un post che presenta il Convegno, dal blog "Calabria judaica".

Consulta il sito del Museo Virtuale Ferramonti.








Guarda il filmato sul campo d'internamento, intitolato Il lager dei bimbi felici, realizzato da Riccardo Giacoia [dal canale YouTube della Fondazione Giorgio Perlasca], con un'intervista a Riccardo Schwamenthal, che fu internato da bambino, e una a Mario Rende, autore del volume Ferramonti di Tarsia, edito dalla Mursia.




Ciò che si legge sul sito della Casa editrice Einaudi nella presentazione al libro di Capogreco, I campi del duce, vale anche per questo video: esso documenta una "delle diverse forme di internamento praticate nell'Italia di Mussolini: dal confino di polizia, alla deportazione coloniale, ai campi d'internamento allestiti con l'ingresso nella Seconda guerra mondiale, ai campi di concentramento veri e propri". L'esempio positivo di alcuni individui, in questo caso quello di Paolo Salvatore, non annulla certo il giudizio sulle leggi razziali promosse dal Fascismo.

Leggi un brano del libro, dal blog "Calabria judaica".

Nessun commento: