sabato 16 marzo 2013

La Camera nella storia d'Italia


Guarda il video La Camera nella storia d'Italia, tratto dal canale YouTube di Montecitorio. Le sintesi tra parentesi sono quelle che accompagnano gli spezzoni. Il commento ai filmati d'epoca è a cura di Gianni Bisiach.

Prima parte [La nascita del Parlamento italiano e la proclamazione del Regno d'Italia. Vittorio Emanuele II re d'Italia. Lo Statuto Albertino. Roma diventa capitale e sede del Parlamento]:



Seconda parte [Il Parlamento italiano dal 1871 all'uccisione di Umberto I. L'abolizione della pena di morte. La politica coloniale di Crispi. L'emigrazione nelle Americhe. Le Giornate di Milano. La salita al trono di Vittorio Emanuele III di Savoia]:



Terza parte [Dal terremoto di Messina e Reggio Calabria alla liberazione di Trento e Trieste. La politica di Giovanni Giolitti. il ritorno dei cattolici alla vita politica. La Prima Guerra Mondiale. La Riforma elettorale che estende il diritto di voto a tutti i cittadini di sesso maschile e maggiorenni. L'annessione di Trento e Trieste al Regno d'Italia: il numero dei deputati sale a 523]:



Quarta parte [Il restauro di Montecitorio. Il Dopoguerra. Mussolini presidente del Consiglio. L'assassinio di Giacomo Matteotti e la secessione dell'Aventino. L'inizio della dittatura fascista e l'abolizione delle libertà politiche e civili]:



Quinta parte [Dalla legge elettorale per l'approvazione dei 400 deputati designati dal Gran Consiglio del Fascismo all'organizzazione della Camera dei fasci e delle corporazioni. La II Guerra Mondiale. L'arresto di Mussolini e la fine delle istituzioni politiche del Regime. L'istituzione della Consulta Nazionale. Verso l'Assemblea costituente]:



Sesta parte [1946: Monarchia o Repubblica? Il voto alle donne: il numero degli elettori raggiunge i 27 milioni. La vittoria della Repubblica con 12.672.000 voti. Il re lascia l'Italia. L'Assemblea Costituente. Le donne entrano a Montecitorio. 1947: la nuova Costituzione italiana e il Parlamento repubblicano]:



Nessun commento: