domenica 10 marzo 2013

Come un romanzo, breve storia del denaro

Il programma di Radio3 "Passioni" propone una breve storia del denaro, che utilizza riferimenti a opere cinematografiche e letterarie:

Ecco la pagina del canale radiofonico:

"Come un romanzo, breve storia del danaro"seconda serie



Le parole della crisi spiegate attraverso i film e i romanzi

 Dalla corsa agli sportelli della banca di Mary Poppins alla borsa nera nei campi di concentramento, dai nomadi lavoratori delle centrali nucleari in Francia al mondo dei trader di Wall Street: a Radio3 la letteratura e i film ci raccontano realtà e scompensi dell’economia, a partire da sabato 23 febbraio alle 10.50 la nuova serie di “Come un romanzo, breve storia del denarocondotta da Leonardo Martinelli, regia di Elisabetta Parisi.
E’ un modo per parlare di economia con uno sguardo diverso, da un punto di vista più pacato, staccato dal dibattito politico quotidiano e allo stesso tempo mettendo in luce attraverso la narrazione letteraria e cinematografica gli aspetti più profondi, le storie umane, le emozioni che scaturiscono comunque da ogni fenomeno economico e perfino dalla finanza pura.
I romanzi e i film raccontati nelle 10 puntate permettono di approfondire i temi economici con un orizzonte vasto nel tempo e nello spazio. Si va dal film “Uova d’oro” di Bigas Luna, che già negli anni Novanta preannunciava i problemi della Spagna attuale, a “Margin Call”, ispirato al crack di Lehman Brothers. E poi classici ottocenteschi come “Tempi difficili” di Charles Dickens, libri insospettabili come "Le avventure di Pinocchio" e il romanzo nazionale conosciuto da tutti gli islandesi, “Il concerto dei pesci”. Non mancano testi contemporanei, anche di recentissima pubblicazione, come “La centrale” di Elisabeth Filhol, o il fantathriller cinese "Il demone della prosperità" di Chan Koonchung.




Nessun commento: