domenica 9 dicembre 2012

David Marsh on CLIL

David Marsh è uno dei massimi esperti della metodologia CLIL [e in tale veste ha partecipato al convegno ministeriale organizzato dal Miur il 28 novembre 2012].

Guardiamo il video in cui, rispondendo ad alcune domande, il prof. Marsh fa il punto sulla questione e fornisce interessanti considerazioni [il video è in inglese, ed è tratto dal canale YouTube della Casa editrice University Press ELT, che ha pubblicato un volume scritto dallo stesso Marsh insieme a Do Coyle e Philip Hood]:



Tra le osservazioni che ci hanno colpito di più vi è la seguente: l'insegnante deve essere sostenuto; non è possibile affrontare il metodo CLIL da soli, senza un sostegno costante. Marsh constata che delle splendide idee sono fallite perché non vi è stato un sostegno del sistema.

---

Original questions:

- What did you become involved with CLIL?
- In which situations have you seen CLIL working best? Have you ever seen it fail?
- Will CLIL eventually replace other methods of language teaching?
- What advice would you give to teachers who are concerned about the amount of work involved in setting up a CLIL programme?
- Are some personality types better suited to teaching CLIL than others?
- Which area of CLIL research should researchers be prioritising?

---

L'Università di Jyväskylä (Finlandia), presso cui il prof. Marsh insegna, pubblica online la seguente rivista: International CLIL Research Journal.

Il Vol. 1 (3) 2010 contiene un articolo di Francesca Costa e James Coleman sulla situazione italiana, sebbene riferita all'insegnamento universitario; il Vol 1 (1) 2008 un articolo di Debora Infante, Guido Benvenuto e Emilio Lastrucci sulla situazione nella scuola primaria italiana.

Nessun commento: