venerdì 30 novembre 2012

La campagna "Città per la vita 2002-2012"

Guarda il video della campagna Città per la vita 2002-2012, tratto dal canale YouTube della Comunità di Sant'Egidio:



Ecco la trascrizione del testo, desunta dalla medesima fonte [con lievi modifiche ortografiche]:

La Giornata Internazionale delle "Città per la Vita - Città contro la Pena di Morte" rappresenta la più grande mobilitazione contemporanea planetaria per indicare una forma più alta e civile di giustizia, capace di rinunciare definitivamente alla pena capitale. Si tratta di un'importante opportunità per stabilire un dialogo con le società civili, il coinvolgimento degli amministratori in un percorso di abolizione della pena di morte, capace di diventare una pratica costante e una caratteristica identitaria della città che aderisce e dei suoi cittadini. In tal modo si aprono occasioni di coinvolgimento di strati più larghi della società civile anche in aree in cui la pena di morte è praticata, rafforzando l'iniziativa di attivisti e organizzazioni locali all'interno di una rete internazionale.

---------------

Il 30 novembre del 2002 si accendeva una luce nel mondo. La giornata mondiale "Città per la vita contro la pena di morte". Un pugno di città, decidono di illuminare i propri monumenti per dire NO alla pena capitale! L'anno successivo l'iniziativa prende sempre più piede e le città sono quasi il doppio! Ma facciamo un passo indietro...

Pochi mesi prima del 30 novembre 2002, nasce a Roma la World Coalition - La Coalizione mondiale contro la pena di morte -. Il suo obiettivo è ottenere l'abolizione universale della pena di morte. Composta da oltre 130 organizzazioni, la World Coalition mira a rafforzare la dimensione internazionale della lotta contro la pena di morte. A contribuire alla nascita della Word Coalition è la Comunità di Sant'Egidio che già dalla seconda metà degli Anni Novanta ha una vicinanza concreta con i condannati a morte, attraverso visite, corrispondenza, difesa legale.

10 anni sì, ma sono stati 10 anni qualsiasi? Decisamente no. Quest'ultimo decennio è considerato il periodo dell'intera storia dell'umanità in cui la pena capitale è stata maggiormente messa in discussione: Cosa hanno in comune questi Paesi?...

Sono tra gli Stati che dal 2002 al 2012 hanno abolito la pena di morte. Molti altri hanno cessato di usarla, o sospesa temporaneamente con una moratoria. 140 sono i paesi che hanno abolito la pena di morte. 58 mantengono la pena di morte.

Solo alla fine degli anni Sessanta del '900 la situazione era questa: 55 i paesi che avevano abolito la pena di morte; 143 i mantenitori. In questi 10 anni poi, le Nazioni Unite hanno incoraggiato i paesi mantenitori ad abolire la pena di morte, attraverso l'applicazione della moratoria o a limitarne l'uso. Dal 2004 la Comunità di Sant'Egidio organizza Conferenze Internazionali invitando i Ministri della Giustizia a confrontarsi su questo tema. Questi incontri hanno favorito decisioni abolizioniste. Le domande su cui molte giurisdizioni hanno cominciato a interrogarsi sono state:

- Gli studi dimostrano che dove è stata introdotta la pena di morte gli omicidi non sono diminuiti ma aumentati. Si può dedurre che la pena di morte abbia fallito?

- Togliere la vita è irreversibile, ma la giustizia non è immune da errori giudiziari; come si può ripagare una vittima uccisa ingiustamente?

- La pena capitale restituisce davvero giustizia alla famiglia della vittima? Perché in questi anni si sono moltiplicate le associazioni composte da familiari di vittime che rifiutano la pena di morte per l'assassino del loro caro?

Il movimento delle "Città per la vita" e la Giornata delle "Città contro la Pena di Morte" sono un'occasione di mobilitazione "glocal", globale e locale, che coinvolge amministratori e cittadini nel sostegno all'abolizione universale della pena capitale. Le "Città per la vita" hanno a disposizione un sito web: nodeathpenalty.santegidio.org dove si possono trovare preziose informazioni su come aderire a città per la vita:

- Chiedi al Sindaco della tua città di entrare nella rete "Cities for life".
- Promuovi eventi educativi e artistici nelle scuole e nei luoghi di lavoro.
- Scrivi a un condannato a morte.
- Mobilita i media.
- Partecipa a " Città per la Vita - Città contro la Pena di Morte " 30 Novembre 2012.

Discuti con i compagni e prova anche tu a rispondere alle domande poste nel video.

Visita il sito della campagna nodeathpenalthy.santegedio.org e i siti delle Associazioni che fanno parte della Coalizione Mondiale contro la pena di morte [i link si trovano in calce alla pagina iniziale].

Guarda la mappa aggiornata al luglio 2012.

Leggi l'appello con cui si chiede ai governi di dare concreta applicazione alla risoluzione votata dall'Assemblea Generale dell'ONU il 18 dicembre 2007, intitolata "Moratoria sull'uso della pena di morte".

Nessun commento: