sabato 10 marzo 2012

Mosaici tra Inferno e Paradiso

Dal sito tamoravenna.it:

"A partire dal 23 marzo TAMO, l'esposizione permanente inaugurata lo scorso anno presso il Complesso di San Nicolò ed interamente dedicata all'arte musiva, si arricchirà di una nuova sezione, intitolata “Mosaici tra Inferno e Paradiso”. Protagoniste le opere a soggetto dantesco commissionate dal Comune di Ravenna a grandi artisti italiani del ‘900 per celebrare il VII centenario della nascita di Dante. Si tratta di 21 pannelli di grande pregio realizzati su cartone da artisti italiani come Purificato, Cantatore, Gentilini, Mattioli, Ruffini, Morigi Berti, Sassu e Saetti ed eseguiti a mosaico da artisti e artigiani ravennati, quali Libera Musiani, Giuseppe Salietti, Santo Spartà, Sergio Cicognani e Renato Signorini. RavennAntica, quindi, “raddoppia” e tiene fede alle promesse di dare vita a un progetto pluriennale di “cittadella del mosaico”.

I 21 mosaici, ispirati ai canti della
Divina Commedia, occuperanno larga parte del primo chiostro Complesso di San Nicolò, arricchendolo con un nuovo e suggestivo allestimento nel segno di Dante."

La notizia, apparsa su vari quotidiani online, e le immagini correlate ci danno modo di aggiornare la serie dei post sulla "Commedia dipinta" [richiamati in seguito] con altri sull'opera di Ines Morigi Berti e di Carlo Mattioli.

La Commedia dipinta: Giulio Ruffini
La Commedia dipinta: Orfeo Tamburi, Giovanni Migneco, Ferruccio Ferrazzi e altri
La Commedia dipinta: Raul Vistoli

Nessun commento: