mercoledì 22 febbraio 2012

Nastagio degli Onesti tra arte e letteratura

Tra i "capitoli" più noti della storia dei rapporti tra arte e letteratura vi è senz'altro la serie di quattro tavole che Botticelli dedicò alla Storia di Nastagio degli Onesti [Decameron, V, 8].

Tre tavole sono conservate al Museo del Prado. Accedendo al sito del museo madrileno, è possibile leggere e ascoltare una descrizione in inglese.

Un'ottima presentazione [sempre in inglese], con riferimenti ad altre versioni artistiche [manoscritto del Quattrocento, Jacopo del Sellaio, João Câmara], si può leggere al sito Decameron web della Brown University di Providence (RI); mentre una presentazione della Berger Foundation permette di visualizzare dei dettagli delle scene.

Una riproduzione delle tavole di Jacopo del Sellaio è fornita dal sito della Fondazione Federico Zeri: scheda 17045 [tavola del Brooklyn Museum of Art, che la attribuisce al Ghirlandaio] e scheda 17044 [tavola del Philadelphia Museum of Art, parimenti attribuita a Davide Ghirlandaio].

Stando a Wikipedia, la quarta tavola della serie botticelliana è tornata a Firenze,
presso il palazzo Pucci.

Attività didattiche:
- Rileggi attentamente il testo della novella e confrontalo con i quadri di Botticelli: quali differenze noti?

L'illustrazione riproduce un quadro di Alina Ruth [dal sito Artelista,com].

Nessun commento: