giovedì 21 luglio 2011

Il "petrarchismo musicale": "Non al suo amante più Dïana piacque"

Leggi il testo del madrigale LII:

Non al suo amante più Dïana piacque,
quando per tal ventura tutta ignuda
la vide in mezzo de le gelide acque,

ch'a me la pastorella alpestra et cruda
posta a bagnar un leggiadretto velo,
ch'a l'aura il vago et biondo capel chiuda,

tal che mi fece, or quand'egli arde 'l cielo,
tutto tremar d'un amoroso gielo.


Jacopo da Bologna musicò la poesia. Si tratta, come segnala l'enciclopedia Wikipedia, della prima composizione musicale su testo di Petrarca [voce G. Dufay, una delle voci "vetrina" dell'enciclopedia] e dell'"unica composizione contemporanea" al testo letterario [voce J. da Bologna]. Ascoltane alcune esecuzioni:

- dell'Ensemble P.A.N. {Project Ars Nova} [una registrazione degli anni Ottanta]:



- del The Newberry Consort diretto da David Douglass:



Anche Luca Marenzio (1553c-1599) compose un madrigale sul testo di Petrarca, inserito nel Libro I a 4 voci (1585). Ne esiste una edizione a cura del Concerto Italiano diretto da Rinaldo Alessandrini, disponibile a pagamento su iTunes. Radio Bue, la web radio degli studenti dell'Università di Padova, permette di scaricare gratuitamente un file mp3 [si tratta di uno degli ascolti del corso Forme della poesia per musica, a cura di Marco Bizzarini].

Nessun commento: