domenica 17 ottobre 2010

Atlante della letteratura italiana


In occasione della pubblicazione dell'Atlante della letteratura italiana della Casa Editrice Einaudi, "Il Sole 24 Ore Domenica" propone ai lettori il seguente gioco:

"Scegliete il vostro evento nella storia della letteratura. Il Sole 24 Ore Domenica invita oggi i lettori a scegliere il loro "evento" nella storia della letteratura italiana. Si tratta di individuare un luogo (in Italia, o fuori d'Italia) e una data (la più precisa possibile, dal Duecento a oggi) in cui sia successo qualcosa di decisivo per la civiltà letteraria italiana. Per evento non si dovrà intendere la scrittura di un testo o la pubblicazione di un libro. Potrà essere anche – come nell'Atlante della letteratura italiana Einaudi – un incontro chiave fra due o più persone, una polemica privata o pubblica, la nascita di un movimento culturale, un avvenimento della vita politica, sociale o religiosa. Unica regola del gioco: l'evento dovrà essere precisamente definito dal suo dove e dal suo quando, e i lettori che lo propongono dovranno brevemente argomentare (400 caratteri al massimo) le ragioni che lo rendono cruciale nella storia della letteratura italiana."

"L'Atlante della letteratura italiana Einaudi è un'opera ideata e diretta da Sergio Luzzatto e Gabriele Pedullà. È organizzata su tre volumi di grande formato, a ciascuno dei quali hanno collaborato i maggiori studiosi italiani e stranieri.
Il primo volume, in libreria da martedì, si intitola Dalle origini al Rinascimento ed è curato da Amedeo De Vincentiis [...] Vi hanno lavorato 62 autori. Contiene 68 saggi narrativi e 43 saggi grafici, con centinaia di carte, mappe, tabelle, e decine di illustrazioni.
Il secondo volume uscirà nella primavera 2011, si intitolerà Dalla Controriforma al Romanticismo e sarà curato da Erminia Irace.
Il terzo volume sarà in libreria nell'autunno 2011, a cura di Domenico Scarpa, con il titolo Dal Risorgimento a oggi."

Le citazioni sono tratte dall'articolo Cartografia letteraria d'Italia, che -come si legge al termine- è una rielaborazione dell'introduzione che apre il primo volume.

Nessun commento: