lunedì 20 settembre 2010

Musica e Risorgimento

"In occasione della mostra "1861. I pittori del Risorgimento", il Palazzo delle Esposizioni presenta Musica e Risorgimento.
Le parole e la musica degli italiani durante il Risorgimento: un viaggio negli anni in cui l'idea di nazione diventa realtà. Tra cronaca e letteratura, musica d'occasione e musica d'arte. Le emozioni, gli ideali, le utopie, la retorica di quel periodo hanno dato vita a una quantità di inni, poesie, canzoni, arie d'opera, marce. Da Milano a Napoli, da Venezia a Roma, gli artisti si scoprono patrioti e i patrioti, a volte, diventano artisti. Potendosi sentire tutti, per la prima volta nella nostra storia, "fratelli d'Italia"."

Due gli appuntamenti:
- E la bandiera di tre colori... - concerto
"L'estro e l'ironia di Elio Pandolfi insieme al pianoforte di Marco Solastra fanno rivivere le marce trionfali, le canzoni e gli inni patriottici del tempo sulle musiche che furono la più popolare colonna sonora di una stagione indimenticabile."
- Viva V.E.R.D.I.! - musica
"Attila, Nabucco, Rigoletto, Simon Boccanegra, Jago. Nelle opere di Giuseppe Verdi "la voce che pensa", la voce nobile, è quella del baritono. Mentre soprani e tenori si amano e si dannano, il baritono ha altre preoccupazioni: il piacere e il peso del potere lo affascinano e lo schiacciano. Attraverso il suo canto transitano responsabilità e strategie collettive, desideri anche feroci di affermazione e di vendetta. A lui Verdi affida le riflessioni più profonde, che non hanno perso d'attualità."

---

A partire da queste indicazioni conduci una ricerca online sui rapporti tra musicisti e il Risorgimento.

Nessun commento: