martedì 20 luglio 2010

La DIVINA Commedia


Come noto, Dante definiva "Commedia" il suo poema. L'aggettivo Divina fu aggiunto al sostantivo nel 1555, in una edizione di uno dei più famosi stampatori dell'epoca, Gabriele Giolito de' Ferrari. L'edizione fu curata da Lodovico Dolce, il quale fu probabilmente responsabile del nuovo titolo con cui siamo soliti riferirci al poema.

Guarda alcune immagini tratte dall'edizione cinquecentesca:
frontespizio,
Inferno - pagina 1,
Purgatorio - pagina 1,
Paradiso - pagina 1,
colophon.

Queste e moltissime altre informazioni sulle edizioni dal Quattrocento al Seicento, accompagnate da riproduzioni digitali, sono reperibili sul sito della mostra Renaissance Dante in Print (1472-1629).

Il progetto, online dal settembre 1994, fu una delle prime mostre di questo tipo presenti in internet e continua ad attrarre visitatori da tutto il mondo.

Nessun commento: