giovedì 10 dicembre 2009

Stories on Human Rights



Ogni individuo ha diritto di prendere parte liberamente alla vita culturale della comunità, di godere delle arti e di partecipare al progresso scientifico ed ai suoi benefici.

Il 10 dicembre 1948 veniva promulgata la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani. Un anno fa, in occasione del 60^ anniversario [ricordato anche da questo blog], fu affidata alla ONG ART for The World la realizzazione di un film collettivo intitolato Stories on Human Rights: ventidue registi e video-artisti di varia provenienza diedero vita ad altrettanti corti, elaborati a partire da sei temi: Cultura, Sviluppo, Dignita' e Giustizia, Ambiente, Genere e Partecipazione. Il film e' stato sottotitolato nelle sei lingue ufficiali delle Nazioni Unite: inglese, francese, spagnolo, arabo, russo e cinese. Sono state realizzate anche altre due versioni, una in portoghese e l'altra in italiano. Molti corti sono privi di dialoghi.

Culture Unplugged offre la possibilita' di vedere tutti i cortometraggi.
Guarda e commenta {altri esercizi possibili: riassumi, descrivi, scrivi una recensione, discuti coi compagni, inventa anche tu un corto su una delle sei tematiche citate}:
- Dangerous Games [Giochi pericolosi] di Marina Abramovic
- A Boy, a Wall and a Donkey [Un ragazzo, un muro e un asino] di Hany Abu-Assad
- Lily and Ra [Liliana e Ra] di Armagan Ballantyne
- The Voice [La voce] di Sergei Bodrov
- What About Me? [lett. Che cosa su di me?] di Shira Geffen e Etgar Keret
- Des Films à Faire [Film da realizzare] di Dominique Gonzales-Foerster e Ange Leccia
- Trust [Fiducia] di Runa Islam
- Black breackfast [lett. colazione nera] di Zhang Ke Jia
- A Water Tale [Un racconto acquatico] di Francesco Jodice
- Garish Sun [Sole sgargiante] di Charles de Meaux
- The crossing [lett. l'attraversamento] di Murali Nair
- La mangue [Il mango] di Idrissa Ouedraogo
- I Drink Your Bath Water [Bevo l'acqua del tuo bagno] di Pipilotti Rist
- The Final Match [La partita finale] di Saman Salur
- La Victoire sur les Sachets [La vittoria sui sacchetti di plastica] di Sarkis
- Impasse [lett. vicolo cieco, strada senza uscita; fig. situazione intricata] di Bram Schouw
- Glass Ceiling [Soffitto di vetro] di Teresa Serrano
- Dignity. N'dimagou [Dignita'] di Abderrahmane Sissako
- Voyage [Il viaggio] di Daniela Thomas
- Sobras [Resti, scarti] di Pablo Trapero
- Mobile Men [Uomini in movimento] di Apichatpong Weerasethakul
- Participation [Partecipazione] di Jasmila Zbanic

Oltre all'opera cinematografica, ne e' stata commissionata anche una letteraria, a cui hanno partecipato dodici scrittori, tra cui l'italiano Roberto Saviano.

---

Altre informazioni su ART for The World:
* voce Wikipedia da cui apprendiamo che "Il presupposto di ART for The World è l’articolo 27 della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, che proclama il valore essenziale dell’attività creativa per il benessere dell’Uomo e la necessità del rispetto delle differenze e del pluralismo in qualsiasi forma d’espressione creativa."
* blog

Nessun commento: