venerdì 27 novembre 2009

"Museo Manzoni" (8): Gonin e i luoghi manzoniani

Molte vignette dell'edizione illustrata da Gonin e altri, sotto la supervisione di Manzoni, presentano i paesaggi e i luoghi in cui il romanzo e' ambientato {tutte le illustrazioni sono tratte da "Immagini manzoniane": Progetto a cura di Michele Losacco e Guido Mura, Milano, 2000. Versione web con didascalie: 16-12-2003, a cura di Guido Mura; i numeri si riferiscono alle prove di torchio per l'edizione de I promessi sposi del 1840}
- ponte di Azzone Visconti, Lecco (n. 5, intestazione del capitolo I): fu eretto nel 1336-1338 e si trova esattamente nel punto in cui, come dice Manzoni, "il lago cessa, e l'Adda ricomincia”
- veduta di Lecco (n. 7, cap. I)
- Addio ai monti (n. 93, finale cap. VIII)
- antica porta con torre, all'entrata di Monza (n.96, cap. IX)
- colonna di San Dionigi (n. 129, cap. XI): fu costruita come colonna votiva ai tempi della peste del 1577. Sorgeva originariamente in corso di Porta Orientale a Milano e fu demolita nel ‘700, insieme alla chiesetta dalla quale prendeva il nome. Al loro posto furono costruiti i Giardini di Porta Venezia
- abside del duomo di Milano (n. 140, cap, XII)
- facciata del duomo di Milano (n. 141, cap. XII)
- loggia dei mercanti (n. 142, finale cap. XII)
- castello di Milano (n. 150, finale cap. XIII)
- palazzo reale (n. 207, cap. XIX)
- castello dell'innominato (n. 209, iniziale cap. XX): guarda anche alcune foto attuali del castello di Vercurago alla voce dell'enciclopedia Wikipedia
- Collegio Borromeo di Pavia (n. 228, cap. XXII); confronta la litografia con una foto di Giovanni Gonnella
- Biblioteca Ambrosiana (n. 230; cap. XXII); confronta la litografia con una foto di Giovanni Dall'Orto (2007)
- Lazzaretto di Milano (n. 293, cap. XXVIII); venne demolito nella seconda metà del XIX secolo; un gruppo di cellette rimasto integro si trova lungo la via San Gregorio (consulta la scheda a cura degli studenti del Liceo "Berchet" di Milano)
- Bellano (n. 298, cap. XXVIII); confronta la litografia con alcune foto dell'Orrido sul sito dell'Istituto Comprensivo di Bellano
- castello dell'innominato (n. 306, finale cap. XXIX)
- idem (n. 311, cap. XXX)
- interno del duomo di Milano (n. 323, cap. XXXI)
- chiesa di San Marco a Milano (n. 358, cap. XXXIV); confronta con la foto di Giovanni Dall'Orto (2007)
- palazzo Milano (n. 363, cap. XXXIV); confronta con la facciata della Casa degli Omenoni: foto di Giovanni Dall'Orto
- Lazzaretto (n. 367, cap. XXXV)
- chiesa del Lazzaretto (n. 378, cap. XXXVI)
- porta del Lazzaretto (n. 387, iniziale cap. XXXVII)

Al romanzo seguiva la Storia della colonna infame:
- frontespiszio: la colonna infame (n. 405); la colonna fu demolita nel 1778; la lapide si trova ora in un cortile del Castello Sforzesco (cfr. foto di Giovanni Dall'Orto)

Molto interessante il lavoro degli studenti della 3^G della Scuola Media Statale "Carlo Porta" di Milano (a.s. 2005/06): La Milano dei "Promessi Sposi".

Nessun commento: