lunedì 9 novembre 2009

La Monaca di Monza tra storia e letteratura


Oltre a Manzoni, che a sua volta si rifece a Giuseppe Ripamonti, la figura e le vicende di Marianna de Leyva/Suor Virginia Maria de Leyva hanno ispirato molti scrittori {Per una bibliografia, si rinvia alla scheda di Paolo Colussi} . Tra questi, citiamo:

+ Giovanni Rosini, autore del romanzo storico La Monaca di Monza. Storia del Secolo XVII (1829). [La venticinquesima edizione, stampata nel 1853, e' stata digitalizzata grazie a Internet Archive e puo' essere letta integralmente]

+ Roberto Gervaso, La Monaca di Monza (1984)

+ Giovanni Testori, La Monaca di Monza (1967)

- Otto/Novecento ha pubblicato nel 2008 un volume di Giuseppe Farinelli, dedicato alle vicende processuali di suor Virginia Maria de Leyva, che racchiude il relativo incartamento, depositato nell'archivio segreto della curia arcivescovile di Milano. "La novità è costituita dal meticoloso lavoro di sistemazione di numerose parti del testo che in precedenza non erano state correttamente decrittate, interpretate e tradotte a causa della difficoltà di lettura di un testo in molti punti ostico e oscuro. Un'ulteriore novità della nuova edizione è rappresentata dal corredo di note storielle, geografiche e linguistiche, presentate per la prima volta e che permettono di illustrare molti aspetti del tempo e della storia della monaca di Monza."

- Cesare Cantù, La Lombardia nel secolo XVII (1854), Parte Quarta: La monaca di Monza [E' possibile leggere il testo integrale grazie al Progetto Manzoni di Giuseppe Bonghi]

Nessun commento: