venerdì 30 ottobre 2009

L'Orlando furioso in Valtellina


Il "Salone dell' Onore" del Palazzo Besta di Teglio (SO) conserva una fascia di affreschi cinquecenteschi lungo le pareti, raffiguranti "Storie dell'Orlando Furioso".
Le 21 immagini, inquadrate da una cornice rossa, divise da colonne e sovrastate da lunette con ritratti racchiusi in cornici tonde, mostrano infatti svariati episodi del poema di Ludovico Ariosto. Ad ogni riquadro corrisponde un motto in latino, tratto dagli Adagia di Erasmo da Rotterdam. Una particolarita' degli affreschi e' che il pittore, rimasto anonimo, si e' ispirato alle immagini presenti nell'edizione pubblicata a Venezia da Gabriele Giolito de Ferrari nel 1542, testo che doveva far parte della biblioteca dei Besta.
Ecco l'elenco [incompleto] dei 21 riquadri:
I. Storia di Gabrina: Gabrina cerca di convincere Filandro a diventare suo amante (Canto XXI, 17-18)
II. Storia di Gabrina: Gabrina inganna Argeo (Canto XXI, 20-24 e 28)
III. Storia di Gabrina: Gabrina inganna Filandro per fargli uccidere Argeo (Canto XXI, 29-37)
IV. Storia di Gabrina: Gabrina uccide Filandro e il medico (Canto XXI, 58-59)
V. Storia di Ginevra: Dalinda accoglie Polinesso (Canto IV, 58; Canto V, 10-11 e 15-17; Canto VI, 5)
VI. Storia di Ginevra: Dalinda e Polinesso (Canto V, 19-10, 22, 27-35)
VII. Storia di Ginevra: Polinesso inganna Dalinda e Ariodante (Canto V, 46-52)
VIII. Storia di Ginevra: Ariodante tenta il suicidio (Canto V, 53-57; Canto VI, 5-6)
IX. Storia di Ginevra: Lurcanio denuncia Ginevra e Rinaldo salva Dalinda (Canto IV, 59 e 70; V, 63-65)
X. Storia di Ginevra: Rinaldo interrompe il duello tra Lurcanio e il cavaliere misterioso (Canti IV, 63; Canto V, 75 e 83-86)
XI. Storia di Ginevra: Rinaldo uccide Polinesso e lieto fine delle vicende di Ginevra e Dalinda (Canto V, 86 e 88; Canto VI, 8-9 e 14-16)
XII. Storia di Angelica: Ruggiero salva Angelica
XIII. Storia di Angelica: Angelica fugge da Ruggiero grazie all'anello (Canto X, 114; Canto XI, 2 e 6-7)
XIV. Donne ingrate in amore
XV. Ciclo delle Allegorie: Lo Sdegno libera Rinaldo dalla Gelosia (Canto XLII, 64)
XVI. Ciclo delle Allegorie: Allegoria della Discordia (Canto XIV, 82-84)
XVII. Ciclo delle Allegorie: La Valle del Sonno (Canto XIV, 93)
XVIII. Ciclo delle Allegorie: Allegoria della Cupidigia
XIX.
XX. Ciclo delle Allegorie: Allegoria dell'Ozio (?) (Canto VI, 63)
XXI. Astolfo in volo verso la Luna

* Guarda il ciclo in alta definizione [Halta Definizione]

* Guarda il video di Clara Castoldi [Abriga.it]

Un secondo ciclo di immagini affrescate è presente a Talamona (SO), sulla facciata di casa Spini-Valenti. L'impianto decorativo e' organizzato su tre ordini, sul piu' elevato del quale sono raffigurate sei scene dell'Orlando Furioso. Le scene erano dipinte a monocromo come se si trattasse di rilievi bronzei; in quelle ancora leggibili sono stati riconosciuti Bradamante, Ruggiero, Angelica, l'ippogrifo ed altri personaggi del poema.

Un terzo ciclo, seppur ridotto in numero di immagini e dimensioni, si trova a Castel Masegra a Sondrio. Il soffitto di una saletta al primo piano e' costituito da una volta ad ombrello, riccamente decorata, che presenta otto medaglioni e quattro lunette con raffigurazioni tratte dal Furioso.

L'Università di Pisa ha avviato una importante ricerca intitolata L'Orlando Furioso e la sua fortuna figurativa. Ricerche per un archivio digitale di parole e immagini. " Benché la trasposizione in immagini del Furioso sia stata oggetto di numerosi sondaggi, essa non è stata studiata in modo sistematico né come un episodio della storia della ricezione del poema né come un momento rappresentativo della storia delle idee e del particolare rapporto che nel XVI secolo vincola parola e rappresentazione visiva anche sotto il profilo epistemologico.
Questo progetto si propone di indagare la fortuna figurativa del poema che si esprime sia nelle illustrazioni legate al supporto tipografico (si tratterà allora di studiare le immagini sotto il profilo tecnico-artistico e nel loro rapporto con il testo) sia nella produzione artistica in ambito italiano con particolare attenzione al XVI secolo (e con incursioni anche nei secoli XVII e XIX). "

Una copia del testo dell'Orlando Furioso edita dal de Ferrari (in un'edizione del 1547) e' custodita presso la Biblioteca Nazionale Braidense di Milano.

L'Orlando Furioso in Valtellina e' il titolo di una mostra organizzata a Teglio dal 4 luglio al 10 settembre 2009, sulla base della quale e' stato possibile raccogliere tutte le informazioni del post.

Nessun commento: