mercoledì 18 febbraio 2009

"Una gravidanza premeditata" di Amara Lakhous - analisi del testo

Leggi il racconto Una gravidanza premeditata di Amara Lakhous.

Analizza il testo in base alle seguenti indicazioni:
1. La struttura
Il racconto si puo’ dividere nelle seguenti sequenze. Elencale, dando un titolo sintetico ad ognuna. Spiegale brevemente (NB la numerazione non e' presente online e fa riferimento ad una fotocopia distribuita agli studenti)
- righe 1-31
- righe 31-61
- righe 61-97
Vi sono poi 2 “inserti” importanti:
- righe 17-23
- righe 67-73
Metti in evidenza i rapporti che vi sono tra le varie parti.
2. I personaggi
Descrivi e commenta il carattere dei personaggi principali:
- Ilaria
- i colleghi
- il dott. Castellani
3. Le tematiche
Descrivi i temi principali:
- la mentalita’ del datore di lavoro
- la difficile scelta della donna: maternita’ o aborto? affetti o lavoro?
e secondari:
- la mentalita’ degli uomini (secondo Annalisa)
- l’assenza in Italia di strutture di supporto alla famiglia (asili nido)
- la sfiducia nella giustizia italiana
4. Lo stile
a. In poche righe lo scrittore riesce a fotografare una sconfortante realta': all'emancipazione non ha fatto seguito un radicale cambio di mentalita' [non a caso, le frasi maschiliste vengono messe in bocca a una donna per sottolinearne la negativita']; la societa' italiana non si e' dotata delle strutture di supporto e si dimostra incapace di garantire i diritti dei cittadini piu' deboli.
Analizza il lessico, mettendo in evidenza la mentalita' che si nasconde dietro il linguaggio usato dai vari personaggi.
b. Lo scrittore non formula espliciti giudizi di condanna, ma e' evidente che mette l'indice su tutta una serie di storture.
In quali passaggi questo atteggiamento non puo' non essere notato?
5. Attualizzazione e valorizzazione
Riprendi le cinque tematiche e commentale anche sulla base della tua conoscenza della realta’ italiana (quotidiani, telegiornali, radiogiornali, ecc.).
Esprimi un giudizio motivato sul racconto nel suo complesso.

Nessun commento: