domenica 1 marzo 2009

Percorso tematico "Il doppio"


Un articolo di Iolanda Monteverdi, pubblicato sul sito dell'Associazione Letterariamente, fornisce spunti sul tema del doppio. Vi sono anche altri contributi della stessa autrice.

Al tema, inserito pero' in un discorso piu' ampio, e' dedicato un percorso curato dal prof. Crosio.

Un bellissimo libro di Massimo Fusillo, intitolato L'altro e lo stesso. Teoria e storia del doppio, fu pubblicato da La Nuova Italia nel 1998.
Fusillo parte da una definizione provvisoria, a mo' di introduzione: "si parla di doppio quando, in un contesto spaziotemporale unico, cioe' in un unico mondo possibile creato dalla finzione letteraria, l'identita' di un personaggio si duplica: un uno diventa due; il personaggio ha come due incarnazioni: due corpi che corrispondono alla stessa identita' e spesso allo stesso nome."
Lo studioso fa notare che la sua e' "una definizione ristretta e letterale", "che va un po' controcorrente", perche' "nella bibliografia critica si ritrova un reimpiego metaforico del termine, con uno spettro di applicazioni assai disparate".
Prima di iniziare la sua analisi dettagliata di esempi corrispondenti alla definizione citata, l'autore procede a un'elencazione sommaria dei temi che formano il campo tematico dell'identita' sdoppiata sia per "mettere a fuoco per contrasto il tema del doppio in senso stretto" sia per "mostrare come tutti i temi correlati siano ossessivamente presenti nella letteratura occidentale." I temi sarebbero:
- i personaggi speculari, in cui l'opposizione dei caratteri e' cosi' marcata da suggerire un'unita' latente
- i personaggi complementari, in cui l'integrazione armonica dei tratti caratteriali allude a una fusione tendenziale delle identita'
- il doppio apparente, quando lo sdoppiamento e' interno a una singola persona per possessione demoniaca o per dissociazione schizofrenica [la doppia personalita']
- il tema del travestitismo
- lo scambio di identita'
- il doppio onirico
- la reincarnazione
- il tema dei gemelli
- il tema del ritratto
- il tema dello specchio
- il tema dell'ombra
- il tema della maschera
- il tema della creatura artificiale
- il tema della metamorfosi
- il tema del sosia.
Conclusa questa carrellata di temi affini, lo studioso si occupa diffusamente di tre situazioni narrative:
* l'identita' rubata, in cui lo sdoppiamento e' provocato da una forza esterna, che si appropria con violenza dell'identita' del personaggio;
* la somiglianza perturbante, per cui due personaggi distinti, accomunati da una somiglianza eccezionale, produce fenomeni di identificazione;
* la duplicazione dell'io, che si basa sull'identificazione totale con una coscienza scissa in due, senza che vengano esplicitate le cause dello sdoppiamento.
Le tre situazioni narrative corrisponderebbero a tre momenti: l'antichita', il barocco, l'Ottocento.
Tra gli esempi analizzati da Fusillo ci sono:
* prima situazione:
- l'Elena di Euripide
- l'Anfitrione di Plauto
- Gli elisir del diavolo di E.T.A. Hoffmann (1815-16)
- Le memorie private e le confessioni di un peccatore eletto di James Hogg (1824)
- Il cavaliere sdoppiato di Théophile Gautier (1840)
- Lo studente di Praga (1913)
- Petrolio di Pier Paolo Pasolini
* seconda situazione:
- la leggenda medievale di Ami et Amile
- Il Calloandro fedele di Giovanni Ambrosio Marini
- Quadri di fiori, di frutta e di spine, o Vita coniugale, morte e matrimonio dell'avvocato dei poveri F. St. Siebenkäs di Jean Paul (1795-96)
- Il compagno segreto di Joseph Conrad (1909)
- Disperazione di Vladimir Nabokov (1966)
* terza situazione:
- il mito di Narciso
- William Wilson di Edgar Allan Poe (1839)
- Il sosia di Fëdor Dostoevskij (1846)
- L'angolo prediletto di Henry James (1908)

Nessun commento: