venerdì 26 dicembre 2008

Boccaccio in rete


- Il sito piu' famoso e' in inglese: Decameron Web, realizzato parecchi anni fa dalla Brown University di Providence. Permette comunque di leggere i testi delle novelle in italiano.

- La stessa opportunita' e' offerta dalla biblioteca digitale IntraText e da altri siti.

- Digital Scriptorium, un database di immagini di manoscritti medioevali e rinascimentali, permette di visualizzare alcune bellissime pagine miniate, tra cui quelle tratte dal Manoscritto MS Richardson 31, conservato a Cambridge (MA), Harvard University, Houghton Library [si tratta di un'edizione francese del Decameron].

- Audiolezioni del prof. Gaudio in formato mp3 [sono disponibili anche su iTunes].

- Il Progetto Giovanni Boccaccio, a cura di Giuseppe Bonghi, presenta alcuni saggi critici.

- Il sito internet dell'Ente Nazionale Giovanni Boccaccio e' attualmente [dic. 2008] in fase di aggiornamento, ma prevediamo che sara' ricco di informazioni utili per gli studenti.

Nessun commento: