sabato 27 dicembre 2008

Boccaccio e Pasolini: attivita' didattiche


Nel 1970-71 Pier Paolo Pasolini giro' un film sul Decameron. Il ricchissimo sito sul regista, curato da Angela Molteni, presenta una scheda che illustra in dettaglio l'evoluzione del progetto e la realizzazione finale.

- Leggi le novelle e confrontale con il corrispondente episodio del film. Se presente online, ti forniamo il link al video. Elabora una tabella a due colonne in cui evidenziare le differenze tra versione letteraria e cinematografica.
[Nell'elenco seguente le pagine si riferiscono alla sceneggiatura edita a cura di Giorgio Gattei, Bologna, Cappelli, 1975]
* p. 19 Ciappelletto [1]
* p. 19 Episodio Andreuccio (II,5)
* p. 24 Il vecchio napoletano racconta la vicenda della badessa (IX,2)
* p. 24 Ciappelletto deruba un ascoltatore [2]
* p. 24 Episodio Masetto (III,1)
* p. 28 Episodio Peronella (VII,2)
* p. 30 Episodio Ciappelletto (I,1)
* p. 34 Episodio Giotto (VI,5)
* p. 36 Episodio Caterina di Valbona (V,4): novella e video
* p. 38 Allievo di Giotto [1]
* p. 38 Episodio Lisabetta da Messina (IV,5)
* p. 42 Episodio Gemmata (IX,10)
* p. 44 Allievo di Giotto [2]
* p. 45 Episodio Tingoccio e Meuccio (VII,10)
* p. 46 Sogno dell'allievo di Giotto e finale del film: video
* p. 51 Episodio tagliato Alibech (III,10)

La sceneggiatura originale, edita da Garzanti nel 1995 e nel 2005 [/2^ edizione/], e da Mondadori nel 2001, prevedeva altri episodi e un diverso ordine:
* p. 97 Ciappelletto
* p. 99 Episodio Andreuccio
* p. 114 Episodio Masetto
* p. 128 Episodio Ciappelletto
* p. 142 Episodio Girolamo e Salvestra [assente nel film]
* p. 152 Episodio Alibech [girato, ma caduto nel montaggio]
* p. 167 Episodio Lisabetta
* p. 178 Episodio Caterina di Valbona
* p. 188 Episodio Chichibio [assente nel film]
* p. 202 Episodio Peronella
* p. 209 Episodio Tingoccio e Meuccio
* p. 222 Episodio Gemmata

Agli appassionati di cinema suggerisco la lettura di un bel libro di Simone Villari, Il Decameron allo specchio. Il film di Pasolini come saggio sull'opera di Boccaccio, Donzelli, 2004.

Ecco quanto ne scrisse Emanuele Occhipinti sulla rivista "Heliotropia" 3.1-2 (2005-06): "Il breve saggio di Villani ha il merito di essere una trattazione sistematica e esauriente che rivela al lettore il complicato gioco di echi visivi e letterari che rendono il film di Pasolini straordinario. Merito del libro (...) è quello di scoprire questa complicata trama e di dipanarne le fila avvicinando il lettore al capolavoro di Boccaccio. Nella lettura di Villani il film, con i suoi richiami letterari e interpretazioni, diventa un vero e proprio saggio narrativo con una propria valenza ermeneutica. Un libro fondamentale non solo per lo studioso, ma anche per chi insegna un corso sul confronto tra letteratura e cinema."

Nessun commento: